Devi ingaggiare un agente rappresentante? cosa c’è da sapere prima di firmare qualsiasi contratto

di | 28 Marzo, 2020

Ci sono alcune cose importanti che devi sapere, prima di “assumere” una persona che lavori per te come agente.

Ho scritto assumere tra virgolette perchè gli agenti lavorano in partita IVA.

Non mi soffermo sulle riflessioni che vanno fatte a livello di vendita, ma il mio intento è darVi qualche indicazione fiscale utile a fare le mosse giuste.

La prima cosa che dobbiamo domandarci è:

✅ l’agente lavorerà solo per noi? (in questo caso si parla di monomandatario)

✅ l’agente lavorerà per noi e per altre aziende (e in questo caso si parla di plurimandatario)

L’agente è soggetto al pagamento dei contributi Enasarco (ente previdenziale degli agenti) e anche l’azienda che lo ingaggia per lavorare.

A seconda che l’agente sia monomandatario o plurimandatario, cambierà la % di contributi che dovremo pagare a Ente Enasarco.

Appena concludo il contratto, lo vado a registrare nel portale di Enasarco.

A logica, se monomandatario pagherà di più e le aliquote cambiano ogni anno.

Tutto ciò che l’agente fatturerà, sarà assogettato a questi contributi e in percentuale.

Tieni presente che è stato fissato

🚩 un tetto minimo, detto MINIMALE (che l’agente venda o non venda, e quindi fatturi o non fatturi dovrà pagare il minimo previsto dall’Ente)

🚩un tetto massimo,detto MASSIMALE una volta raggiunto si smette di pagare

(Una volta i conteggi si facevano a mano ed era anche facile fare degli errori, ora come ora, visto che è gestito tutto nel portale di Ensarco, il software, che memorizza i fatturati che io inserisco ogni trimestre, mi fa i calcoli in automatico=è molto più semplice farlo che spiegarlo)

I contributi enasarco da pagare sono a carico dell’agente per il 50%, e a carico del mandante (l’azienda che li chiama a lavorare) del 50%.

Ma il pagamento TOTALE, lo farà l’azienda mandate.

Vediamo quando vanno fatti i pagamenti:

Abbiamo detto che a fare il pagamento è l’azienda mandante, ma che è carico dell’agente al 50%. (Come ci facciamo dare la sua quota?)

Semplicemente, nel momento in cui ci fa la fattura per il lavoro svolto,

ci sarà la voce CONTRIBUTI ENASARCO con il meno.

Sostanzialmente lo pagheremo meno, perchè poi noi faremo il pagamento anche della sua parte, per suo conto.

Altra cosa importante da tenere conto, come costo che graverà sull’azienda è il FIRR. (è una sorta di “trattamento di fine rapporto”)

E’ tutta a carico dell’azienda mandante e l’agente la può riavere una volta concluso il contratto con l’azienda.

La scadenza per fare il pagamento è il 31.3 dell’anno successivo.

Questa è la tabella per fare i conteggi:

Riepiloghiamo quali sono i costi che vanno ad incidere sull’azienda, quando decido di avvalermi di un agente rappresentante:

1. contributi enasarco 50% a carico dell’azienda mandante (l’importo cambia a seconda che io lo assuma come monomandatario o plurimandatario) con pagamento trimestrale

2. firr ogni anno (tutto a carico dell’azienda mandante)

 

Ti do un consiglio che per esperienza (purtroppo), ho visto in alcune aziende.

Non firmare contratti senza averli letti con attenzione (ancora meglio falli leggere ad un avvocato o ad un altro professionista esperto)

Il contratto potrebbe avere dei tranelli all’interno: una volta firmato, devi adempiere agli obblighi

La cosa migliore ancora che tu possa fare è far redigere da un professionista da te pagato un contratto ad hoc per evitare problemi.

Sono tante le cose che ci sono da sapere, e se vuoi evitare degli errori veramente pesanti, ti consiglio di tenerti aggiornato.

Puoi seguirmi sul mio canale YOUTUBE:

https://bit.ly/2QKMTnw

Sulla mia pagina FACEBOOK:

https://www.facebook.com/contabileinaffitto/

Questa è Roberta, ha acquistato il mio libro dopo che la sua 1° azienda ha fallito e ne ha creata una nuova nuova, evitando di fare errori fatti in precedenza.

Lei si avvalerà di agenti, ma prima le ho spiegato alcune delle cose che sto dicendo a voi.

Ho oltre 25 anni di esperienza nel settore, e credo che oggi come oggi non è possibile fare azienda senza sapere tante tante cose.

Se vuoi avere altre informazioni che possono essere utili alla tua azienda, scrivimi a facci.stefania@contabileinaffitto it

Seguimi su

www.contabileinaffitto.it

Buona contabilità

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *