È quasi finito il 2018, il tuo destino è già segnato e a giugno ti troverai in un bagno di sangue? A giugno ci sono le tasse da pagare e se non ti muovi ora, sarai solo un bersaglio dello Stato.

 

siamo in ottobre e già il tuo utile sta aumentando..bene, le cose sono andate bene! Ma cosa succederà a giugno? Ci sono le tasse da pagareeee

Sei così preso dal tran tran che i mesi passano velocemente. Porti a casa i clienti, vendi , vendi il più possibile… E poi arriva giugno in un batter d’occhio!

Tu non hai la minima idea di quello che succederà. Speri solo di avere i soldi in conto corrente per quella data lì.

“E se poi non ho i soldi cosa succederà?”: mi viene chiesto. Ti rispondo con una sola parola, semplice semplice: EQUITALIA. Mi sa che ti basta, vero???

Ma se stai leggendo questo articolo, forse puoi ancora fare qualcosa:

Hai due possibilità:

1) aspettare che il commercialista a primavera rimescoli le carte per salvare il salvabile (tu finché parla fai la faccia da pesce lesso);

2) essere consapevole della tua realtà strada facendo, gestendo la contabilità all’interno dell’azienda;

Nessuno ti vieta di farti “rimescolare le carte” ma cosa succede in questo modo?

Sei sempre in mano di qualcun altro…

Vengono fatte delle manovre prima, dopo e durante.

Ma non sei tu a controllarle.

Si ok, ti vengono spiegate le cose. Ma hai le competenze per capire cosa è stato fatto?

Se invece credi, che durante l’anno tu possa fare delle scelte utili per non trovarti con la sorpresa, hai trovato la persona giusta.

LA CONTABILITA’ E’ ALLA BASE DI TUTTO.

E’ su quella base lì che vengono calcolate le tasse (che poi sarebbero le imposte) e quindi va gestita al meglio. La contabilità, perché tutto sia sotto controllo deve essere tenuta in azienda e non in un altro studio.

Se la tieni tu sai cosa stai facendo, altrimenti sei in balia delle impiegate dello studio che te la sta gestendo.

Non è che loro stanno dietro alle tue cose, hanno da fare le loro di cose.

Un’altra cosa ti faccio presente: Quando parlo di contabilità, intendo la contabilità ordinaria.

Cosa vuol dire ordinaria? Significa che sono monitorati tutti i flussi di cassa e di banca, e non solo le fatture che faccio ai miei clienti e quelle che mi fanno i fornitori. Attraverso la formazione, ti spiegherò come puoi avere tu il controllo dell’azienda e non qualcun altro.

Molti imprenditori l’hanno già fatto. Se vuoi investire prima, per non morire dopo, contattami => Stefania Facci Contabile in Affitto

4 + 3 =